cibo-cani-soffocamentoÈ allarme per i cibi confezionati destinati ai nostri amici a quattro zampe. Sono state ritirate dal mercato tonnellate di scatolette per cani, pericolose perché possono portare al soffocamento.

La marca di scatolette in questione non è una sottomarca, come ci si potrebbe aspettare, ma una delle più famose: si tratta della vaschetta di pet food Cesar, che viene abbondantemente pubblicizzata sui canali televisivi, che mostra gli amici animali felici di trovare le crocchette in questione nella ciotola.

La società che detiene il marchio è la Mars Petcare, e ha provveduto a ritirare tempestivamente alcuni prodotti, in particolare i filet mignon Cesar Classic e un multipack contenente diversi tipi di gusti, ma per ora solo negli Stati Uniti. Il motivo della loro pericolosità sarebbe dato dalla presenza di pezzi di plastica all’interno delle confezioni, che contengono cibo umido a base di paté a base di pollo o di pesce pesce. Questi frammenti sarebbero entrati nelle vaschette durante il processo produttivo, e se ingeriti dal cane potrebbero avere degli effetti gravi sulla sua salute, dalle indigestioni fino alla morte per soffocamento.




La multinazionale ha rilasciato un comunicato ufficiale, affermando che nessun altro prodotto al di fuori di quelli elencati è coinvolto nel ritiro o presenta rischi per la salute dei nostri fedeli amici. Inoltre ha chiesto scusa per il disagio ai suoi consumatori americani, invitandoli a restituire le confezioni al punto vendita dove sono state acquistate per chiedere il rimborso: una vera e propria campagna di ritiro prodotto, che permette di svolgere così analisi più dettagliate sulla merce incriminata.

In Italia non sono ancora stati segnalati casi simili a quelli americani, ma per tranquillizzare i padroni degli animali il Ministero per la Salute dovrebbe diramare a breve una circolare affinché le Asl controllino i negozi che vendono mangimi per cani. Si consiglia comunque di fare particolare attenzione e controllare: se nella dispensa riservata al quattro zampe di casa si trovassero confezioni di Cesar contrassegnate con i lotti 631FKKC e 631GKKC con  scadenza 4 agosto 2018 e 5 agosto 2018, devono essere buttate via immediatamente. O in alternativa possono essere riportate nel negozio in cui si sono acquistate e chiedere il rimborso.




Questi lotti non dovrebbero comunque arrivare in Europa, in quanto riservati al mercato americano, ma nel caso in cui siate degli abitudinari dello shopping on line fate meglio a controllare.

http://www.gazzettadelmattino.it/wp-content/uploads/2016/10/AAiREhn.jpghttp://www.gazzettadelmattino.it/wp-content/uploads/2016/10/AAiREhn-150x150.jpgAttualitàAnimali,Cani,ciboÈ allarme per i cibi confezionati destinati ai nostri amici a quattro zampe. Sono state ritirate dal mercato tonnellate di scatolette per cani, pericolose perché possono portare al soffocamento. La marca di scatolette in questione non è una sottomarca, come ci si potrebbe aspettare, ma una delle più famose: si tratta della vaschetta...Giornale online di informazione