sub-buzz-16695-1466694966-2

I cuccioli si trovavano al mercato di Yulin, in Cina, all’interno di una gabbia con altri 54 cagnolini, e stavano per fare davvero una brutta fine.

Ogni anno infatti per il solstizio d’estate, è tradizione in questa città mangiare carne di cane. Secondo le stime sono 10.000 i cagnolini, cuccioli compresi, che vengono ammucchiati in gabbie per essere poi macellati e mangiati direttamente sul posto. Il cane infatti, insieme ad altri animali per noi impensabili, è ritenuto un animale commestibile.

Negli ultimi anni però le cose stanno iniziando per fortuna a cambiare: sempre più attivisti, con a cuore i diritti degli animali, si recano sul posto in occasione della festa cercando di impedire un massacro assolutamente evitabile.




E i due cuccioli in foto devono ringraziare proprio due animalisti americani, che si trovavano lì per ostacolare l’uccisione dei cani. Questi ragazzi hanno liberato i cuccioli, destinati a finire sulle tavole del mercato cinese.

cuccioli-yulin-2

 

Alcuni veterinari sono intervenuti nella trattativa per liberare i due cuccioli, dando loro le prime cure: i cani apparivano infatti sotto shock e fortemente impauriti.

Come potete vedere dalle foto, i controlli e le cure necessarie, i cagnolini sono pronti a lasciare la Cina e partire per gli Stati Uniti, dove verranno adottati da una famiglia che si occuperà di loro.



sub-buzz-16746-1466695297-13

Per fortuna la storia di questi due cuccioli è a lieto fine, ma sono tanti i cani che vengono inutilmente massacrati ogni anno, e si deve ancora fare tanto per fermare queste atrocità. Condividere sui social questa storia può servire per informare la gente su cosa fanno ai nostri amici a quattro zampe e sensibilizzare sul tema.

http://www.gazzettadelmattino.it/wp-content/uploads/2016/06/sub-buzz-16695-1466694966-2.pnghttp://www.gazzettadelmattino.it/wp-content/uploads/2016/06/sub-buzz-16695-1466694966-2-150x150.pngCronacaShockadozioni,Cani,cina,cuccioli,mercato,yulinI cuccioli si trovavano al mercato di Yulin, in Cina, all'interno di una gabbia con altri 54 cagnolini, e stavano per fare davvero una brutta fine. Ogni anno infatti per il solstizio d'estate, è tradizione in questa città mangiare carne di cane. Secondo le stime sono 10.000 i cagnolini, cuccioli compresi,...Giornale online di informazione