La mitica gomma rossa e blu! Quanti ricordi…

Alcuni oggetti sono destinati a segnare l’infanzia di tutti noi e in qualche modo a diventare un simbolo della nostra gioventù.

 

Questi oggetti riescono a risvegliare ricordi ormai sopiti, riportando in superficie immagini e sensazioni che ormai appartengono al nostro passato. Come non citare la mitica penna cancellabile Replay? O la penna verde usata per indicare le centinaia?

Ma oggi siamo qui per rispondere ad una domanda che, ne sono certo, almeno una volta nella vita ogni studente si è posto. A cosa serve la parte blu della famosa gomma da cancellare? La parte rossa è fatta per cancellare la matita, di questo ne siamo sempre stati certi. Ma allora la parte blu? Probabilmente voi, come migliaia di alunni, avete sempre creduto che la parte blu servisse a cancellare la penna. Ma se, come me, avete almeno una volta provato ad eseguire questa leggendaria operazione, vi sarete accorti come l’unico risultato fosse quello di rovinare inesorabilmente il vostro povero foglio.




Quindi la parte blu a che serve? La verità è un’altra: la parte blu non serve a cancellare la penna dal foglio, ma sempre a cancellare la matita! E allora la differenza dove sta? Semplice, mentre il lato rosso è fatto per cancellare sui normali fogli dove scriviamo e disegniamo, il lato blu è stato progettato per ben altre superfici, come la terracotta, cemento o il cartone. Materiali molto più resistenti e duri di un normale foglio e che quindi necessitano di una gomma con una marcia in più.

Ora che sapete la verità, divulgatela in modo da salvare i poveri fogli dei nostri ragazzi!

Se siete curiosi e volete scoprire come sono realizzate le gomme da cancellare, ecco qui un interessantissimo video che vi consigliamo di guardare

 




http://www.gazzettadelmattino.it/wp-content/uploads/2016/06/Pelikan_Radiergummi-1024x634.jpghttp://www.gazzettadelmattino.it/wp-content/uploads/2016/06/Pelikan_Radiergummi-150x150.jpgDivertentiScienzaCuriosità,divertente,Gomma da canellareAlcuni oggetti sono destinati a segnare l'infanzia di tutti noi e in qualche modo a diventare un simbolo della nostra gioventù.   Questi oggetti riescono a risvegliare ricordi ormai sopiti, riportando in superficie immagini e sensazioni che ormai appartengono al nostro passato. Come non citare la mitica penna cancellabile Replay? O...Giornale online di informazione